Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Associazioni

  • Organizzazione Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura FAO

    Fao

    Associazione : Organizzazione Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura FAO


La FAO è l’agenzia specializzata delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura. La FAO è stata fondata il 16 ottobre 1945 a Quebec, Canada.  Oggi, la FAO ha uffici in più di 100 paesi in tutto il mondo. L'Organizzazione dispone di 194 Paesi membri, due membri associati e una organizzazione membro, l'Unione Europea. Il raggiungimento della sicurezza alimentare per tutti è il mandato dell’Organizzazione.

La FAO lavora con i paesi per sradicare la fame e la malnutrizione; eliminare la povertà e promuovere il progresso economico e sociale per tutti; gestire e utilizzare le risorse naturali in modo sostenibile per il beneficio delle generazioni presenti e future. La priorità della FAO è quella di aiutare i paesi a raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e di porre fine alla fame e la povertà entro il 2030.

La Giornata mondiale dell’alimentazione (GMA) è l’opportunità di dimostrare l’impegno nel raggiungere l’Obiettivo di sviluppo sostenibile 2 - Fame Zero -  e di sensibilizzare il mondo intero sulla necessità di garantire cibo nutriente sufficiente per tutti. È l’occasione per fare appello al grande pubblico perché partecipi con un ruolo attivo nel porre fine alla fame e nel costruire un futuro sostenibile per il nostro pianeta.

Il tema di quest’anno “Cambiamo il futuro delle migrazioni. Investiamo nella sicurezza alimentare e nello sviluppo rurale” vuole dimostrare come, investendo nell’agricoltura e nello sviluppo rurale sostenibile, non solo facciamo progressi verso il raggiungimento dell’obiettivo Fame Zero, ma affrontiamo anche alcune delle principali sfide che l’intero pianeta deve affrontare in questo momento: le migrazioni e lo spostamento di persone.

 

Esiste uno stretto legame tra le cause e gli impatti della migrazione e gli obiettivi globali della FAO di sconfiggere la fame, raggiungere la sicurezza alimentare, ridurre la povertà rurale e promuovere l’uso di risorse naturali sostenibili. La sicurezza alimentare e lo sviluppo rurale hanno un ruolo chiave nell’affrontare alcune delle cause alla radice della migrazione e mira ad aumentare la consapevolezza e la comprensione di come sia necessario affrontare il tema della migrazione e delle sue cause primarie e di come possiamo lavorare per rendere la migrazione una scelta.


Vai al sito >>